Prodotti

Impianto dentale Alfa

L’impianto dentale transmucoso modello ALFA, prodotto in titanio ASTM F67, ha una forma cilindrica simile per dimensioni, geometria, filettatura e connessione interna a uno degli impianti più diffusi in commercio. L’impianto ALFA è prodotto in due modelli principali. Il primo presenta la classica connessione conica. Il secondo, invece, presenta all’interno del cono un ottagono che permette il posizionamento del moncone in modo più preciso, rendendo al contempo più facile e preciso il lavoro del medico e dell’odontotecnico.
 L’unica differenza fra impianto ALFA e impianto ALFACL è rappresentata dalla grandezza del collo. Nel primo caso abbiamo un diametro di 4,8mm mentre nel secondo caso il diametro è di 6,5mm. L’impianto ALFACL viene prevalentemente utilizzato nelle casistiche di costruzioni di denti nella parte dei molari, in modo da sfruttare la maggiore superficie di contatto fra il moncone e l’impianto.

Impianto dentale Konic

L’impianto dentale sommerso (modello KONIC) viene prodotto in titanio ASTM F67 e presenta una forma conica che riproduce la forma naturale della radice dei denti. Il collo dell’impianto viene microfilettato per diminuire e attenuare la ritrazione ossea, come dimostrato dalla recente letteratura scientifica. La geometria e la filettatura esterna sono simili a diversi impianti già in commercio, mentre la connessione interna è di tipo esagonale, dimensionata in modo da offrire una resistenza tale da rendere impossibile la rottura della connessione tra moncone e impianto.
Nella connessione interna, oltre all’esagono, è presente uno scalino che svolge la funzione di aumentare la resistenza dell’impianto ai carichi laterali al quale viene sottoposto durante la normale masticazione.
Tutta la parte protesica viene costruita in titanio gr5 e anodizzata per meglio individuare i diversi diametri.

Impianto Mono SL Dott. Morella

Questo impianto è stato ideato per soddisfare la necessità di adeguarsi alla morfologia della quasi totalità dei processi alveari. Semplice nella tecnica chirurgica e nella costruzione della protesi, in quanto parte integrante dell’impianto. 
Gli impianti MONO SL dr. Morella hanno un passo di 2 mm valido, e permettono un inserimento veloce e atraumatico, assicurandone una stabilità primaria senza problemi di sviamento. 
L’impianto è costituito da un gambo centrale molto snello e poco traumatico e da spire che raddoppiano il diametro del gambo, garantendone di fatto immobilità e stabilità. L’impianto è utilizzato per essere inserito nella sede ossea mandibolare o mascellare, ottenuta mediante fresatura. Inoltre, viene considerato automaschiante data la sua geometria. È obbligatorio eseguire una accurata radiografia della zona implantare per determinare lo spessore delle creste alveolari; onde evitare microfratture a livello corticale che allungherebbero il tempo necessario alla stabilizzazione dell’impianto, compromettendone l’esito clinico. 
L’impianto dentale MONO SL dr. Morella è progettato e realizzato tenendo conto dei parametri identificati precedentemente. In particolare, l’impianto MONO SL dr. Morella è realizzato in titanio grado 4 secondo le norme ISO 5832-2 e ASTMF67-89. La biocompatibilità del titanio puro è provata da oltre 30 anni e, solo in casi molto rari, si è presentata una intolleranza o allergia a questo materiale. È compito del medico fare una anamnesi del paziente, per scoprire l’eventuale intollerabilità, anche se ciò non compromette la validità del materiale utilizzato per la produzione dell’impianto.

Impianto dentale Beta

L’impianto Beta è prodotto in titanio grado 4, è di forma conica totalmente sommerso. La connessione interna è di tipo esagonale dimensionata in modo da rendere impossibile la rottura della connessione fra moncone ed impianto. La peculiarità del dispositivo è data dalla geometria dell’aspirale, studiata in modo da assicurare un ottima stabilità primaria, requisito fondamentale per il successo impiantare.
Sul collo dell’impianto sono presenti due gole che offrono all’odontoiatra la possibilità di stabilire, a seconda dell’altezza gengivale, a quale profondità preferisce posizionare il dispositivo. Tutta la protesica viene costruita in titanio grado 5 e successivamente anodizzata per meglio individuare i diversi diametri.

Impianto dentale Omega

L’impianto dentale Omega è prodotto in titanio grado 4 e presenta una connessione con esagono esterno. Il corpo dell’impianto è di forma cilindrica per semplificare la procedura chirurgica al professionista, lungo il corpo ci sono 3 fresature longitudinali per rendere automaschiante l’impianto e facilitare l’inserimento dello stesso. La geometria del filetto esterno è studiata per assicurare un’ottima stabilità primaria, requisito fondamentale per il successo impiantare. Tutta la protesica viene realizzata in titanio grado 5, i vari monconi sono costruiti in varie altezze per fornire al professionista la possibilità di usare quella più idonea al caso.

Impianto a Lama

L’impianto dentale a Lama, utilizzato per la sostituzione di denti naturali, sfrutta il sito implantare sia in estensione che in profondità, attraverso un approfondimento della fresa chirurgica nel solco implantare.
 In tale atto chirurgico è indispensabile che l’operatore conosca con precisione il sito implantare avvalendosi di un attento esame radiografico onde evitare l’intercettazione involontaria di distretti anatomici da salvaguardare.
Il suo profilo cuneiforme e le finestre delle estremità inferiori soddisfano appieno l’odontoiatria che ricerca un’ottima stabilità primaria. Le frese utilizzate per la creazione dell’alveolo sono dimensionate in modo tale da assicurare all’operatore un sito implantare sottodimensionato come spessore e profondità rispetto alla lama. Inoltre, le gole presenti sul corpo dell’impianto, favoriscono una migliore osteointegrazione, in quanto la superficie di contatto è maggiore. 
L’impianto a Lama è disponibile in lunghezze 6, 7, 8 e 9 mm, con moncone singolo o doppio, ed è anche disponibile con la parte esagonale inclinata a 5° o 10°. Questo assortimento di lunghezze permette di scegliere quello più idoneo per qualunque profondità ossea.
 Nell’impianto a Lama, è possibile utilizzare la connessione esterna di tipo esagonale, così da permettere il posizionamento del moncone in modo più preciso e facilitare quindi il lavoro del medico e dell’odontotecnico.

Accessori e personalizzazioni

Normadent riserva ai propri clienti la possibilità di personalizzare gli accessori e di anodizzarli per renderne più facile il riconoscimento.

Riferimenti Normativi

Si elencano le principali norme di riferimenti per il sistema e tecniche:

MDD 2007/47/CEE Direttiva Dispositivi Medici 
Circolare Ministeriale “Vigilanza dei Dispositivi Medici” – rev. Luglio 2004

D.Lgs. 37/10 Attuazione della direttiva dispositivi medici

UNI EN 1641:2010 Dispositivi Medici per Odontoiatria – Materiali

UNI EN 1642:2010 Dispositivi Medici per Odontoiatria – Impianti Dentali

UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti

UNI EN ISO 13485:2004 Dispositivi medici – Sistemi di gestione della qualità – Requisiti per scopi regolamentari

UNI CEI EN ISO 14971:2009 Dispositivi medici – Applicazione della gestione dei rischi ai dispositivi medici

UNI EN ISO 11137-1:2006 Sterilizzazione dei prodotti sanitari – Radiazione – Parte 1: Requisiti per lo sviluppo, la convalida e il controllo sistematico dei processi di sterilizzazione per i dispositivi medici.